Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Le migliori soluzioni > Il trapianto di capelli > La tecnica del trapianto

La tecnica del trapianto


La tecnica del trapianto

Il contenuto di questo documento è stato gentilmente condiviso dal dott. Victor Hasson (Hasson & Wong ©). Tale tecnica è superiore a nostro avviso per una molteplicità di ragioni, le principali costituite da:

- migliore copertura
- maggiore densità
- controllo della direzione
- naturalezza

Queste si possono considerare ampiamente come le più importanti argomentazioni nella chirurgia della calvizie.
Prima di analizzare i vari argomenti, vorrei discutere la questione riguardante densità e copertura.
Nell’analisi iniziale di ogni paziente, il medico valuterà il quadro finale della calvizie a cui il paziente è destinato e la quantità dei capelli nella zona permanente.

Pazienti con minore area donatrice e maggiore ampiezza nella zona calva avranno probabilmente il desiderio di ottenere principalmente copertura piuttosto che densità. Pazienti con una più ampia area donatrice ed una minore zona calva (es. 2A – 4A) preferiranno generalmente ottenere maggiori densità.
Questo ci consentirà di pianificare il nostro intervento chirurgico avendo così come obiettivo copertura oppure densità.

Fino ad oggi il problema più rilevante nella chirurgia della calvizie è stato che, a meno di non raggiungere un’apprezzabile densità, il risultato di un trapianto appariva innaturale.
Il trapianto di singole unità follicolari ha risolto per buona parte questo problema permettendo di raggiungere discrete densità con relativa semplicità.

In ogni caso un trapianto di singole unità follicolari non produce generalmente un buon risultato estetico se gli innesti (grafts) non sono altamente ravvicinati (densely packed).
Qui emerge l’enorme differenza di un trapianto ad elevata densità nei confronti di un trapianto più tradizionale.

La tecnica Lateral Slit indirizza entrambe le questioni per raggiungere la massima densità e naturalezza possibile con un numero inferiore di u.f.
Per comprendere tale concetto, si deve preliminarmente comprendere che l’utilizzo di unità follicolari con più capelli produce una maggiore copertura.
Nella tecnica Lateral Slit i follicoli sono disposti lateralmente e non nella loro naturale disposizione uno dietro l’altro.
Questo modo di disporre le unità follicolari nei siti riceventi, produce un effetto di maggiore copertura a parità di unità follicolari utilizzate.
In aggiunta gli innesti non appaiono innaturali, come spesso avviene qualora i follicoli siano disposti uno dietro l’altro.
Siamo così in grado di raggiungere una maggiore naturalezza persino con un trapianto a bassa densità.
Eseguiremo un’incisione a 90° rispetto alla direzione di crescita del capello, a prescindere dal posizionamento dell’innesto sul cuoio capelluto. Sulla parte frontale le incisioni saranno sia perpendicolari che parallele così come naturalmente si osserva in natura.

In che modo questa tecnica consente trapianti ad alta densità?
Ci sono diversi punti per rispondere a questa domanda:

1. Mantenendo una corretta circolazione nella zona ricevente.
Questo è consentito limitando la profondità delle incisioni nella cute in modo tale da non influire negativamente sulla circolazione cutanea. Nella tecnica Lateral Slit le incisioni sono meno profonde di quelle tradizionali (Sagital).

2. Riducendo la compressione degli innesti, situazione osservabile quando molte unità follicolari vengono inserite ad altà densità.
Nelle incisioni tradizionali la pressione esercitata dai singoli innesti sui siti riceventi si va a sommare alla pressione prodotta dagli innesti vicini.
Nella tecnica Lateral Slit la pressione è esercitata in direzioni molteplici e la singola pressione derivata dall’inserimento della unità follicolare nella cute non influenza l’innesto vicino.

I siti riceventi sono creati di dimensioni il più possibile minimali. Questo è fatto misurando una singola unità follicolare e creando un sito ricevente con un bisturi personalizzato di spessore vicino ad un decimo di millimetro. Nessuna altra tecnica è pari alla Lateral Slit nel mantenere un’esatta angolazione dell’innesto, poiché esso è rigidamente intrappolato tra le incisioni anteriori e posteriori.

Concludendo io ho utilizzato le incisioni tradizionali (Sagital) su circa 2000 pazienti sino al 1996.
Da quella data ho eseguito più o meno 2000 trapianti utilizzando la Lateral Slit e non ho dubbi sulla superiorità di quest’ultima. Tale tecnica è stata inizialmente adottata dal mio collega Dr. Jerry Wong ed io ho tentato successivamente di raffinarla. Nella nostra esperienza congiunta di oltre 4000 casi non siamo a conoscenza di nostri pazienti che hanno evidenziato una scarsa ricrescita dovuta all’uso di tale tecnica (Lateral Slit).

Victor Hasson MD

***Documento di proprietà della redazione Salusmaster. Copia e distribuzione vietate senza formale autorizzazione***

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com