Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Alimentazione > Dimagrimento e dieta > Le pillole dimagranti funzionano?

Le pillole dimagranti funzionano?


Il mercato delle pillole dimagranti è un mercato di promesse. Le persone cercano rimedi facili, veloci, meglio se miracolosi, ed il mercato risponde, non senza qualche esagerazione.

Ma le pillole dimagranti funzionano davvero? E come distinguere i prodotti validi dalle trovate commerciali?

pillole per dimagrire?

Il miglioramento del tenore di vita negli ultimi decenni ha prodotto nuovi disturbi dell'alimentazione, su tutti l'obesità. L'imperativo a dimagrire sembra in contrasto con i trend della società dei consumi, ma è un motivo piuttosto sentito, specie per il benessere personale e l'autoimmagine. Quando poi dimagrire diventa una necessità spesso si cercano scorciatoie poco affidabili, acquistando prodotti dalla dubbia efficacia.

Il mercato dei prodotti per dimagrire è un business multimiliardario, dove packaging accattivanti, promesse e miracolosi "io ce l'ho fatta!" seducono con grande facilità. Illudendo che basti una pillola, o quasi, per risolvere i nostri problemi alla radice.

Ma è davvero così? E se le pillole dimagranti possono rappresentare un'insidia, esistono comunque prodotti validi in grado di intervenire in un processo di dimagrimento?

Sfogliando un qualsiasi sito web o recandoci in farmacia vedremo che esistono decine di prodotti dimagranti in pillole, specifici per la riduzione del peso in eccesso o per un intervento radicale sul metabolismo.

Diverso è il caso degli integratori alimentari, anch'essi venduti sottoforma di pillole e capsule dimagranti, e spesso realizzati con ingredienti naturali e loro estratti.

Gli integratori alimentari si utilizzano generalmente per integrare una dieta ipocalorica, e vanno presi all'interno di un programma specifico di dimagrimento, prescritto da un medico o da un nutrizionista. Si tratta di prodotti generalmente ben tollerati e con poche controindicazioni, se non in casi specifici.

Le pillole dimagranti, invece, hanno spesso un'azione più aggressiva, il che le rende anche più disturbanti e non prive di effetti collaterali. Proviamo a conoscerle più da vicino.

Quanti tipi di pillole dimagranti?

Generalmente si classificano le pillole dimagranti in 4 categorie: pillole antifame, pillole bruciagrassi, pillole blocca grassi e pillole blocca carboidrati. Un'ulteriore distinzione è tra le pillole che richiedono la prescrizione medica e quelle acquistabili senza prescrizione, spesso prodotte all'estero e vendute via web.

Tra i farmaci prescrivibili l'Orlistat è attualmente il più utilizzato, in quanto agisce diminuendo l'assorbimento dei grassi e riducendo anche l'apporto vitaminico (A, D, E, K), con effetti collaterali relativamente sopportabili (ad esempio, diarrea). L'Alli, invece, è un farmaco introdotto solo di recente e classificato tra i bruciagrassi, con effetti collaterali pressochè simili all'Orlistat. I farmaci a base di sibutramina e fendimetrazina, invece, sono stati di recente ritirati dal mercato per i pesanti effetti collaterali. Mentre le pillole prescrivibili sono generalmente più sicure, perchè approvate dalla comunità medica e sottoposte a rigidi test, i dimagranti acquistabili senza prescrizione obbligano a un "salto nel vuoto" senza autentiche garanzie.

Ci sono poi farmaci che agiscono come diuretici, o farmaci in grado di ridurre l'appetito agendo da anoressizzanti. In questo secondo caso le pillole non sono mai risolutive al 100%, poichè una volta interrotta la terapia si ripresenta il senso di fame e l'appetito può addirittura aumentare.

Essendo farmaci che intervengono sul metabolismo, queste pillole vanno assunte sotto prescrizione medica e all'interno di un programma alimentare specifico, supportato quando necessario dall'assunzione di integratori vitaminici.

Numerosi medici sottolineano i rischi delle pillole dimagranti, che assunte per lungo tempo possono creare problemi di ipertensione, tachicardia, disturbi all'intestino e alla tiroide o intolleranze. Il rischio maggiore è quello di eludere, con le pillole, la radice del disturbo alimentare, ossia l'incapacità di gestire una dieta equilibrata. E alla base ci sono spesso problemi di natura psicologica.

Ci chiedevamo se le pillole dimagranti funzionano davvero. Si, le pillole dimagranti funzionano, ma la faccenda non è così semplice. Funzionano perchè intervengono come stimolatori metabolici, riducono l'assorbimanto di grassi e carboidrati o riescono a bloccare il senso di fame. Funzionano, o possono funzionare, anche perchè inducono ad assumere cibi più sani, con un effetto meramente psicologico a mò di placebo.

Il problema deriva dalla necessità di assumere questi prodotti nel modo giusto, abbinando le pillole ad un'alimentazione sana e ad un minimo di attività fisica. Altro problema è il mantenimento del peso dopo aver cessato di prendere le suddette pillole.

Esistono dunque le pillole che funzionano, riconosciute dalla medicina e approvate dalle normative europee. L'altra faccia della medaglia, però, sono i prodotti "miracolosi" di cui il mercato è saturo, a a base di ingredienti esotici o della "next big thing", magari pubblicizzata da qualche VIP d'oltreoceano.

Integratori per dimagrire

E gli integratori? Non esistono integratori dimagranti a tutti gli effetti, poichè per legge gli integratori sono semplici coadiuvanti del dimagrimento. Tra i prodotti più utilizzati per accelerare il metabolismo, stimolare la termogenesi o la diuresi ci sono gli integratori a base di caffeina, teina, guaranà, efedrina, iodio, teobromina, fucus, yerba mate, chitosano, glucomannano, agar agar, verga d'oro e tè verde.

Tutti i prodotti vanno assunti con prudenza e meglio sotto assistenza medica, poichè in taluni casi possono dar luogo a controindicazioni.

Attenti alla truffa!

Come scoprire se il prodotto per dimagrire è veramente valido? Consultando un medico, anzitutto. E non fidandosi delle recensioni su internet, spesso realizzate dagli stessi rivenditori o da loro affiliati. Attenzione anche ai farmaci utilizzati come dimagranti, pur essendo nati per altri scopi (è il caso di alcuni antidepressivi e antidiabetici). O ai falsi integratori alimentari, prodotti pubblicizzati come integratori ma non privi di effetti collaterali.

Dimagrire è, anzitutto, una faccenda di volontà e motivazione. Non esistono prodotti miracolosi o bruciagrassi definitivi: nulla potrà sostituire una dieta equilibrata e adatta alle esigenze del nostro organismo. Assolutamente fondamentale, poi, l'assistenza medica o psicologica, per rendere ancor più mirato ed efficace l'intervento.

In sintesi: di cosa diffidare?

  1. Di prodotti che promettono dimagrimenti miracolosi, rapidissimi o fin troppo comodi (esempio: dimagrire comodamente seduti a casa!);
  2. Di prodotti che propongono mix esotici a base di piante sconosciute, erbe d'oltreoceano e ingredienti non del tutto verificabili;
  3. Di prodotti immessi in commercio soltanto in una lingua straniera (potrebbero, infatti, essere illegali nel nostro paese);
  4. Di prodotti in cui si fa riferimento a fantomatiche scoperte scientifiche non ben verificabili;
  5. Di prodotti non pubblicizzati in modo trasparente;
  6. Di integratori mascherati da prodotti dimagranti;


 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via Depretis 11
24124 Bergamo
Tel: +39 035 240363
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com