Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Alimentazione > In cucina > Yogurt e fermenti lattici

Yogurt e fermenti lattici


Lo yogurt è un alimento completo e di facile digeribilità, un vero toccasana per salute che grazie ad una elevata concentrazione di fermenti lattici è sempre pronto a difenderci dallo stress quotidiano, cattive abitudini alimentari e cure con antibiotici.

In qualunque variante esso si presenti (magro, alla frutta, biologico, ecc.) lo yogurt possiede ottime proprietà nutrizionali e grazie alla fermentazione, che scinde il lattosio in zuccheri più semplici, diventa altamente digeribile anche per chi soffre di lievi intolleranze al lattosio. Le proteine contenute nello yogurt possiedono tutti gli aminoacidi essenziali e i lipidi vengono più facilmente assorbiti dal nostro corpo, il fegato riceve una elevata protezione grazie alla vitamina B fornita dai fermenti lattici e le ossa trovano giovamento dalla presenza dell'acido lattico che facilita l'assorbimento di fosforo e calcio.

E' stato riscontrato che un consumo regolare di yogurt e cereali (come si potrebbe fare in una buona colazione) aiuta le funzioni intestinali e fornisce un valido aiuto nel tenere sottocontrollo il livello di colesterolo. La vera particolarità dello yogurt sono i fermenti lattici vivi come ad esempio: Bifido bacterium bifidum , Lactobacillus acidophillus, Lactobacillus Bulgaricus, Lactobacillus casei, Streptococcus thermophilus, Lactobacillus lactis.

Questi li si deve immaginare come un esercito di batteri che si occupano della difesa del nostro corpo garantendo un corretto svolgimento delle attività intestine dando un aiuto nella prevenzione di allergie e facilitando l'assorbimento delle indispensabili vitamine per il corpo umano.

Il consumo di yogurt garantisce una protezione costante che può essere necessaria quando stressiamo troppo il nostro apparato digerente consumando troppi grassi animali e poche fibre oppure quando un problema fisico ci costringe ad assumere antibiotici che regolarmente indeboliscono le difese immunitarie dell'intestino.

Nel caso, però, di cure antibiotiche molto prolungate, è meglio ricorrere a preparati contenenti un'alta concentrazione di fermenti lattici che si possono acquistare in farmacia perchè l'assunzione di yogurt (se non in quantità impossibili) non garantisce una protezione adeguata allo stress intestinale a cui ci si sta sottoponendo.

IL KEFIR (o KEPHIR)

Il Kefir è una bevanda che proviene da un'area del Caucaso, un posto in cui è risaputo vivano uomini e donne ultracentenarie che godono di ottime salute. Contiene al suo interno moltissime vitamine come B2, B12, K, A, D, enzimi, minerali, aminoacidi, calcio, fosforo, magnesio e triptofano, un amminoacido noto per le capacità rilassanti del sistema nervoso. E' un bevanda che può essere preparata sia col latte che con l'acqua quindi può essere l'unico sostitutivo dello yogurt per chi presenta una elevata intolleranza alimentare a tutti i prodotti derivanti dal latte oppure per chi non consuma prodotti animali in quanto vegetariano.

La ricetta più diffusa per la preparazione di 2 litri di Kefir è la seguente:

Ingredienti:

  1. 1 vaso di vetro, con tappo, di capacità 2 litri
  2. 1 colino
  3. 1-2 litri di acqua minerale naturale
  4. 1/2 limone
  5. 2 fichi secchi (a scelta)
  6. 4-5 cucchiai di fermenti Kefir
  7. 4-5 cucchiai di zucchero (meglio se è di canna)


Preparazione:

  1. Riempire il vaso con 2 litri di acqua (non di rubinetto e non gassata) e introdurre tutti gli altri ingredienti, compresi i fermenti di Kefir. Non è necessario rispettare un ordine preciso.
  2. Mescolate tutti gli ingredienti e coprire il vaso senza sigillarlo in quanto durante la fermentazione si sviluppa dell'anidride carbonica che metterebbe in pressione il vaso.
  3. La miscela va mescolata ogni 12 ore e lasciata fermentare a temperatura ambiente per un periodo di 48-72 ore. Se consumata dopo 24 ore, ha effetti lassativi quindi attendere almeno 48 ore.
  4. A fermentazione terminata, spremere il limone (e gli eventuali fichi) e filtrare la bevanda con il colino.


La bevanda va sempre conservata in frigorifero dove potrà durare per circa 5 giorni.

Per preparare nuovamente la bevanda si riutilizzano gli stessi fermenti filtrati quindi prenderne nuovamente la giusta quantità ed eliminare l'eccedenza (ottima per fertilizzare e concimare piante e fiori) e lavarli sotto l'acqua prima di riutilizzarli.

Attenzione a tenere sempre i fermenti in acqua altrimenti cesseranno di essere attivi anche dopo breve tempo di conservazione in ambiente asciutto. Il Kefir può essere bevuto quando più si preferisce, ha un gusto leggermente frizzante e dolce, come può esserlo quello del mosto, ed è leggermente alcolico (1 o 2 gradi al massimo).

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com