Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Alimentazione > In cucina > Il tè verde

Il tè verde


Il tè verde è una varietà di tè ottenuta dalle foglie lavorate di Camellia sinensis, pianta appartenente alla famiglia delle Theaceae. Le origini del tè verde come bevanda si perdono agli albori della storia cinese, oltre 4000 anni fa, mentre in Europa il tè fu introdotto soltanto nel XVI secolo dagli esploratori portoghesi.
A differenza del tè nero, il più diffuso a livello mondiale, le foglie del tè verde non subiscono la fermentazione, poichè il processo di lavorazione richiede un semplice lavaggio ed una fase di stabilizzazione. Questo consente alle foglioline di conservare un bel colore verde anche dopo essere state essiccate.

Di gusto delicato e piacevole, il tè verde è una bevanda molto amata in Estremo Oriente, ma gode di grande popolarità anche in Europa ed America. Recenti studi confermano le incredibili proprietà salutari del tè verde, presentato negli antichi testi medici cinesi come un vero elisir di lunga vita.

LA CURIOSITA'
Secondo Lu Yu il tè sarebbe stato scoperto, per puro caso, dal leggendario imperatore Shen Nong, rappresentato nell'iconografia popolare con una folta barba bianca.Lo Shen Nong Ben Cao, forse uno dei più antichi testi di medicina cinese (secondo alcuni studiosi risalirebbe al 2800 a.C.!), racconta dei benefici della pianta del tè elogiandone le innumerevoli proprietà.


COSA CONTIENE IL TE' VERDE
La medicina naturale cinese utilizza da secoli il tè verde sfruttando le sue proprietà terapeutiche, che spaziano dalla prevenzione delle carie alla cosmesi, dalla disintossicazione al rallentamento dell'invecchiamento.

Da circa 3 decenni rigorosi studi scientifici confermano i benefici apportati all'organismo dall'uso regolare del tè verde. Un recente studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che il consumo di tè verde è in grado di prevenire la disabilità in diverse malattie degenerative, oltre ad abbassare il rischio di ictus, osteoporosi e disturbi cognitivi.
Altrettanto recenti sono gli studi portati avanti dal Cancer Chemotherapy Center di Tokyo e dall'Università di Shizuoka, che evidenziano l'azione anticancro dell'EGCG, componente importantissima delle foglie di tè.

Ma le proprietà di questa magica bevanda sono davvero innumerevoli, ed a trarne beneficio sono l'apparato cardiovascolare e digerente, il sistema nervoso ed il metabolismo in generale. Abbondantemente documentata è l'efficacia del tè verde nella riduzione di sintomi depressivi, per la perdita del peso, l'abbassamento del livello zuccherino nel sangue e il controllo della pressione sanguigna.
Se il tè verde fa così bene lo si deve principalmente all'EGCG (epigallocatechina-3-gallato), quindi ai polifenoli ed alle catechine. I polifenoli svolgono tra l'altro la funzione di antiossidanti naturali, mentre le catechine si sono rivelate anticancerogene ed antimutagene.

Controindicazioni? Davvero poche. L'assunzione di tè verde è sempre sconsigliata in dosi eccessive, specie per chi soffre di patologie epatiche, oppure in gravidanza, quando è preferibile ricorrere al consiglio di un medico.
L'unico farmaco la cui interazione con il tè verde produce effetti nocivi alla salute è il bortezomib.

LE VARIETA' DI TE' VERDE PIU' DIFFUSE.
In Cina vengono prodotti oltre 100 tè verdi, alcuni dei quali trovano ampia diffusione anche nei nostri supermercati. Il tè verde più popolare al mondo è il gunpowder, una varietà in cui le foglie vengono arrotolate durante la lavorazione, sino a diventare piccoli granuli. Vi sono poi varietà pregiate come il Lung Ching o il Pi Lo Chun, dall'aroma ricercato e caratteristico, o tè verdi coltivati in Tibet sopra i 4000 metri d'altezza, come lo Snow Lotus.

Tra i maggiori produttori di tè verde è anche il Giappone, paese in cui la bevanda è un'autentica istituzione. Dopo il Sencha, il tè verde più diffuso, troviamo varietà come il Gyokuro, dall'infusione verdina, l'aromatico Matcha, il leggerissimo Bancha ed il Genmaicha.

COME UTILIZZARE E CONSUMARE IL TE' VERDE.
Per acquistare tè verde di buona qualità è consigliabile rivolgersi ad erboristerie, farmacie e negozi specializzati, che vendono il prodotto sfuso in foglie intere.

Il tè verde ha un'infusione di 2-3 minuti circa, anche se le diverse varietà richiedono ciascuna le proprie attenzioni specifiche. Per le varietà più comuni si utilizza acqua calda tra i 60 e gli 80°, da versare in un recipiente dove sono contenute le foglie (circa un cucchiaino a tazza). Oltre i 3 minuti l'infusione diviene generalmente amarognola ed aumenta il conenuto di tannini. E' anche possibile, per le qualità più pregiate, riutilizzare le foglie per un'ulteriore infusione più breve.

Generalmente la bevanda si consuma senza dolcificanti (lo zucchero altera l'aroma, il latte cancella i polifenoli), ma è possibile aggiungere a piacere aromi come semi di cardamomo, cannella, anice, menta o liquirizia.

Se preferiamo un tè verde con pochissima caffeina possiamo effettuare una prima infusione di 20 secondi, buttar via l'acqua ed aggiungerne di nuova lasciando in infusione per 2-3 minuti.

IL CONSIGLIO Per conoscere più da vicino il mondo del tè ed il suo ricco simbolismo affidiamoci ai classici: Lo zen e la cerimonia del Tè, splendido libro di Kazuko Okakura, è una pietra miliare per cultori ed appassionati.

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com