Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Benessere ed estetica > Corpo e benessere > Nemici dei denti

Nemici dei denti


L'igiene dentale è di fondamentale importanza per mantenere i denti sani e puliti, evitando di ricorrere al dentista.

Tra le problematiche più comuni c'è la carie, che velocemente può condurre alla degenerazione dei tessuti dentali, fino alla perdita del dente.

Ma quali sono e dove si annidano i principali nemici dei denti?

Gli alimenti “nemici” dei nostri denti

L'alimentazione odierna è ben diversa da quella dei nostri antichi progenitori, che si procacciavano e cucinavano il cibo in modo rudimentale. È altrettanto diversa dall'alimentazione di due secoli fa, quando le conseguenze della Rivoluzione Industriale avevano solo avviato il modello consumistico, mentre l'alimentazione restava povera e spartana per gran parte della popolazione.

Cibi raffinati e zuccherati, alimenti di sintesi, cibo facile da fast food, una gastronomia sempre più variegata e “saporosa” sottopongono oggi i nostri denti a continui attentati, esponendoli all'azione di sostanze che l'uomo, pochi decenni fa, neppure conosceva.

Alcune di queste sostanze, più di altre, possono avere un'azione nociva sui denti, consentendo lo sviluppo di carie ed altre patologie del cavo orale.

Conosciamo ora i principali “nemici” dei nostri denti.

Lo zucchero

In cima alla classifica c'è lo zucchero, come le nostre nonne ben sapevano. Zucchero non significa soltanto zucchero bianco raffinato, ma anche zucchero di canna, dolcificanti, bevande zuccherate e prodotti zuccherati.

Cibo prediletto dei batteri che abitano il nostro cavo orale, lo zucchero causa la proliferazione batterica con relativa formazione di carie, specie in caso di uso sregolato.

Ogni buon dentista consiglia di non esagerare con gli alimenti zuccherini, limitando i consumi di glucosio e saccarosio soprattutto se contenuti in alimenti appiccicosi e di facile aderenza a denti e gengive.

Fattori che incidono sull'azione degli zuccheri sono la loro assunzione frequente, la cattiva igiene orale e la contemporanea o frequente assunzione di alimenti ricchi di carboidrati.

I cibi zuccherati nemici dei denti

Lo zucchero, nemico n°1 dei denti, si annida negli alimenti più diffusi ma anche più improbabili. I primi ad essere incriminati sono i dolciumi industriali: su tutti le merendine, i biscotti o i dolci ricoperti di granella, ma anche la Nutella, le marmellate e le caramelle. Poi tocca alle bevande: nella lista nera troviamo bevande dolcificate come la Coca Cola e la Sprite, ma anche succhi di frutta zuccherati o frutta fresca molto zuccherosa. Immancabile, poi, il cioccolato, assieme ai dolci da pasticceria ed al miele.

Chiudono l'elenco alcuni cibi “insospettabili”: L'aceto balsamico, le barrette dietetiche, la mortadella ed altri insaccati, che contengono (ebbene si) una rilevante quantità di zuccheri.

Cibi acidi nemici dei denti?

Anche i cibi acidi sono potenzialmente nocivi per i nostri denti, sensibilizzando o addirittura erodendo lo smalto dentario. Gli alimenti incriminati, in questo caso, sono principalmente la frutta acida, le salse acide ed i succhi di frutta, ma anche le tradizionali bevande gassate, già “bollate” per l'elevato tasso zuccherino.

Il fumo ed i denti

Che il fumo faccia male è risaputo. Ma quanto nuoce anche alla salute ed alla freschezza del nostro sorriso? Chi conosce fumatori incalliti noterà il colorito giallastro assunto dai denti, e causato dalla proliferazione batterica sulla placca. Si tratta dei classici “denti gialli”, che assieme ad un'alitosi accentuata sono tra le evidenze più incontestabili tra gli effetti del fumo.

Ad un livello più grave, il fumo può contribuire alla formazione di tumori del cavo orale, specie carcinomi come il cancro della faringe.

Contro i nemici dei denti? Alcune soluzioni

Quali armi sfoderare contro i nemici dei nostri denti? Anzitutto l'igiene orale. Continua, regolare, eseguita nel modo giusto, la pulizia dei denti elimina tutte le tracce di cibo da denti e gengive riducendo in modo esponenziale il rischio di carie ed altre problematiche.

Spazzolare bene i denti è fondamentale per eliminare ogni residuo, scegliendo un dentifricio dall'azione efficace e ripetendo più volte la pulizia durante la giornata, dopo ogni pasto.

I dentisti suggeriscono di attendere circa mezz'ora dopo i pasti per lavare i denti con dentifrici senza fluoro: questo consente di non danneggiare lo smalto dentario, intaccato solo temporaneamente dagli acidi dei cibi. Nel caso invece si utilizzino dentifrici con fluoro, l'applicazione dev'essere immediatamente conseguente al pasto.

Il filo interdentale, in molti casi, può rivelarsi decisivo specie per chi ha i denti più spaziosi e difficili da spazzolare in modo soddisfacente. Utili sono anche prodotti come i chewing gum allo xilitolo o le gomme senza zucchero, che aumentano la salivazione innalzando il pH.

Altro accorgimento fondamentale: almeno ogni 6 mesi prenotiamo una seduta da un buon dentista, per verificare lo stato di salute del nostro cavo orale. Quando necessario, infatti, potremo eseguire una pulizia dei denti professionale.

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com