Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Benessere ed estetica > Corpo e benessere > Lo shiatsu

Lo shiatsu


Origini, storia e scuole dello shiatsu

Lo shiatsu è un'antica disciplina di origine cinese, che utilizza il massaggio per riportare l'organismo ad uno stato di equilibrio, quindi di ben-essere. L'etimologia della parola shiatsu la dice lunga sulla tecnica utilizzata: "shi", infatti, sta per "pressione", mentre "atsu" significa "dito". La digitopressione applicata nello shiatsu prevede principalmente l'utilizzo delle mani e dei pollici, ma anche di pugni, gomiti e ginocchia. I trattamenti shiatsu vengono eseguiti su circa 780 punti disseminati lungo la superficie del corpo, per influire sul campo energetico della persona stimolando la circolazione della sua energia vitale, detta Ki.

Lo shiatsuka, ovvero colui che pratica il massaggio, contatta così il corpo della persona trattata per risvegliarne le energie sopite, attivando il suo potenziale di autoguargione.

A dispetto delle origini, ben più antiche, la codificazione dello shiatsu risale al XX secolo, ad opera del giapponese Tokujiro Namikoshi. È solo dopo il 1935, infatti, che la Nippon Shiatsu School ha proposto la prima sistematizzazione del metodo.

Tra i diversi "stili" di shiatsu diffusi in tutto il mondo lo stile Namikoshi è quello originario, concentrato sul sintomo e l'intervento terapeutico in linea con i paradigmi della medicina occidentale.

All'allievo di Namikoshi, Shizuto Masunaga, si deve l'omonimo stile, noto come Masunaga o Iokai e caratterizzato da un'attenzione particolare per le cause alla base della manifestazione del sintomo. Lo Zen shiatsu di Masunaga si focalizza sull'energia, sulla centralità del meridiano hara ed altre tecniche molto specifiche.

In Italia la diffusione dello shiatsu si è avuta a partire dagli anni 70, con un cospicuo fiorire di scuole e centri specializzati nei decenni successivi.

Tecniche dello shiatsu

Nello shiatsu, come nella medicina cinese, l'uomo è visto come un complesso sistema, in cui l'equilibrio ed il benessere sono la diretta conseguenza di un flusso armonioso e regolare delle energie vitali. Tale visione si richiama ad una fisiologia sottile molto specifica, che vuole l'organismo attraversato da 12 meridiani principali (attraverso cui scorre il Ki o energia vitale). Gli squilibri del flusso energetico si ripercuotono sull'organismo causando disagi e malattie: per tale ragione lo shiatsuka interverrà con precisi movimenti per riportare l'organismo in uno stato di benessere, individuando aree sensibili e scegliendo le manovre più adeguate.

A differenza di massaggi e fisioterapie di origine occidentale, lo shiatsu non ricorre ad impastamenti e sfregamenti, utilizzando invece pressioni di tipo statico, dove la forza applicata è costante e prevede una fase di ingresso ed una fase di uscita.

Gli strumenti utilizzati dallo shiatsuka sono principalmente i pollici e le punte delle dita, che agiscono in punti specifici (detti tsubo in giapponese), ai quali corrispondono lungo la linea dei meridiani le diverse parti del corpo. Proprio la mano, infatti, presenta un ampio numero di recettori di senso collocati sulla punta delle dita e sul palmo, molto sensibili a caldo, freddo e variazioni della superficie.

Le modalità corrette di digitopressione si apprendono durante i corsi specializzati per la formazione di massaggiatori shiatsu, ed esigono esperienza ed abilità affinchè l'intervento porti ai risultati desiderati.

I trattamenti shiatsu richiedono una pluralità di sedute, della durata media di 50-60 minuti. Il ricevente dovrà distendersi su un futon, caratteristico materasso giapponese da terra, vestito con abiti leggeri, mentre l'operatore individuerà lungo il suo corpo le aree con una maggior richiesta di intervento.

I trattamenti shiatsu sono indicati per persone di ogni sesso ed età, ed in opportuno accordo con il medico curante possono integrare e rafforzare cure mediche di tipo tradizionale o alternativo. Il costo? Attorno ai 40-50 euro a massaggio, ma il prezzo può variare in base alla professionalità ed all'esperienza dello shiatsuka.

Shiatsu e salute

Gli ambiti di applicazione dello shiatsu sono numerosi. La corretta esecuzione dei trattamenti shiatsu può proteggere da disturbi comuni ma anche intervenire su malattie e disturbi cronici, con grande beneficio dell'intero organismo.

Grazie alla digitopressione è possibile prevenire malesseri ed emicranie, intervenire sullo stress e il sistema immunitario, calmare dolori fisici, migliorare la postura, riattivare il desiderio e riscoprire la serenità della vita di coppia.

Lo shiatsu aiuta, prima di tutto, ad aumentare la vitalità ed il vigore fisico, riattivando energie sopite e bloccate. Che la causa sia lo stress, l'ambiente di vita, l'alimentazione scorretta o una vita emotiva poco equilibrata, lo shiatsu utilizza strumenti antichissimi per ripristinare l'equilibrio energetico dell'organismo e prevenire la comparsa di malesseri più gravi.

Tra i benefici maggiormente riconosciuti c'è la capacità di potenziare le difese immunitarie dell'organismo, intervenendo in modo efficace contro cefalee, nevralgie e disturbi di varia natura. Nonostante manchino ancora sufficienti evidenze scientifiche, sono tante le realtà locali e nazionali che ricorrono allo shiatsu come terapia "parallela" alla medicina tradizionale.

Il suo utilizzo non presenta incompatibilità con le terapie della medicina allopatica ed omeopatica occidentale, anzi può rafforzarne in modo determinante l'azione, previo consenso del medico curante.

Inoltre il massaggio shiatsu invita ad una "presa in cura" del proprio corpo, allenando all'ascolto delle sensazioni corporee e degli stati emotivi, per aprirsi a nuove consapevolezze.

La scienza oggi ha individuato correlati precisi tra l'intervento shiatsu ed il funzionamento del sistema nervoso, anche se risulta chiara la poca compatibilità tra la visione olistica della medicina estremo-orientale e la prospettiva medica occidentale.

Shiatsu e sessualità

Grazie allo shiatsu è possibile lavorare su numerosi disturbi sessuali, migliorando la vita di coppia e l'intensità del desiderio.

Qualche esempio di tecniche? La digitopressione alla bocca dello stomaco, che interviene sulla regione lombare riattivando l'energia sessuale. O una tecnica di pressione sul legamento pubo-prostatico, utile per chi soffre di eiaculazione precoce. Per la sessualità femminile si utilizza tra l'altro la pressione sulla tiroide, il petto o la regione sacrale, altrettanto efficace per la parte maschile.

Sequenze più complesse permettono di svolgere un lavoro che tocca complessivamente l'intero corpo, dalla testa ai piedi. Il principio è che un corpo ben funzionante, ben ossigenato e rilassato è garanzia di una sessualità più serena ed efficiente, perchè più libera.

L'ideale sarebbe praticare lo shiatsu come scambio all'interno della coppia, regalandosi a vicenda un piacevole massaggio. Si raccomanda, comunque, di non provare le tecniche senza un'adeguata formazione, per evitare fastidiosi effetti collaterali o la delusione del non risultato.

Dove imparare lo shiatsu?

Numerose associazioni in Italia ed all'estero propongono corsi ed intensivi di shiatsu, dove apprendere i rudimenti del massaggio o qualificarsi come esperti in materia.

La grande attrazione esercitata dallo shiatsu invita alla prudenza nella scelta della scuola, affidandosi solo a centri specializzati e maestri qualificati. Non dimentichiamo, infatti, che per essere efficace lo shiatsu va praticato con precisione e serietà.

L'atteggiamento giusto per scegliere una scuola di shiatsu è l'apertura mentale. Informarsi tanto, conoscere le scuole ed i propri allievi, ascoltarsi, "provare" i vari shiatsuka sono soltanto alcune delle possibilità.

Se il nostro obiettivo è diventare massaggiatori shiatsu, scegliamo un corso certificato dalla regione e una scuola seria e competente, che ci garantisca un percorso di formazione ortodosso e completo.

Dopo i 3 anni della formazione base (500-600 ore circa) potremo così scegliere di esercitare l'attività in modo sporadico o costante, effettuando percorsi di specializzazione o limitandoci ad usufruire dei benefici dello shiatsu per l'autotrattamento.

Gli ambiti di applicazione dello shiatsu sono davvero numerosi: ospedali, cliniche, centri anziani, circoli ed associazioni, centri benessere, scuole, centri di recupero e molto altro ancora, a seconda del tipo di struttura.

Dal punto di vista burocratico lo shiatsu è una professione non regolamentata, ma può essere esercitata senza problemi purchè non avanzi pretese terapeutiche.



 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com