Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Benessere ed estetica > Corpo e benessere > La pulizia dei denti

La pulizia dei denti


I nostri dentisti su questo sono sempre molto chiari: la pulizia dei denti è indispensabile per rimuovere i residui di cibo, ma anche per evitare le proliferazioni batteriche nel cavo orale e contrastare la formazione di carie o altre problematiche ai denti.

Principali nemici dei denti sono la placca ed il tartaro. La placca batterica (formata da residui di cibo, batteri e sali minerali) si attacca al dente mineralizzandosi con il tempo in una concrezione più difficile da rimuovere, detta tartaro. Depositi calcificati di tartaro possono non solo irritare le gengive, ma anche provocare parodontiti, carie e gengiviti, se non rimossi in tempo.

La pulizia dei denti va eseguita giornalmente, a casa, dopo i pasti principali o anche i piccoli pasti secondari. I nostri alleati? Lo spazzolino, il filo interdentale ed un buon colluttorio. Periodicamente, inoltre, la pulizia casalinga va "aiutata" con una pulizia dei denti professionale, eseguita da un dentista per eliminare i depositi più tenaci di placca e tartaro.

Come lavare i denti in modo corretto?

A volte non basta lavare i denti: bisogna saper eseguire l'operazione in modo corretto. Cominciando dalla scelta dello spazzolino: flessibile, con setole morbide o dure a seconda della nostra sensibilità gengivale, e da cambiare ogni 3 mesi circa.

Per lavare i denti in modo corretto bisogna inclinare le setole di 45° sulla superficie dentale, eseguendo movimenti dall'alto verso il basso (dalla gengiva al dente) per i denti superiori, e dal basso verso l'alto per l'arcata inferiore. Attenzione, durante lo spazzolamento, a non irritare le gengive! Dopo aver percorso tutta la superficie dentale, dagli incisivi ai denti del giudizio, si passa alla superficie interna, che viene ripulita con un movimento interno-esterno, che parte anche qui dalla gengiva. Tocca quindi alla superficie di masticazione dei denti, ed infine alla lingua, che può essere trattata col dorso puliscilingua di uno spazzolino o comunque con le setole.

Per la scelta del dentifricio sono da preferire prodotti di qualità, contenti fluoro e sostanze non irritanti per i denti sensibili. Gli specialisti consigliano generalmente i dentifrici con potere abrasivo medio-basso (tra 70 e 120), valore che può essere rintracciato sull'etichetta dei prodotti alla sigla RDA.

Tra le sostanze contenute nelle paste dentifricie:

  1. la clorexedina agisce come antibatterico;
  2. l'idrossiapatite si trova naturalmente in ossa e denti, e rende il dente più lucido;
  3. il fluorinolo protegge i denti sensibili;
  4. il perossido di calcio agisce sulla mineralizzazione dentale rinforzando lo smalto;
  5. il carbonato di calcio pulisce a fondo la superficie;
  6. il fluoro contrasta carie e placca, remineralizzando lo smalto. I valori medi che rendono il fluoro efficace sono compresi tra le 1.350 e le 1.500 parti per milione (ppm);


E' buona norma rivolgersi ad un bravo dentista per individuare i prodotti più indicati per la nostra igiene orale, in relazione anche a problematiche specifiche.

Per una pulizia dei denti professionale

I professionisti dell'igiene dentale consigliano una pulizia dei denti accurata ogni 6-12 mesi, per rimuovere i residui di placca e tartano ripristinando l'ecosistema orale. La pulizia dei denti professionale va eseguita in studio, e richiede strumenti ad hoc in grado di agire efficacemente su denti e gengive.

La pulizia dentale professionale elimina tutti i residui di tartaro e placca, raggiungendo anche le aree interdentali e subgengivali, migliorando l'aspetto e la lucidità dei denti ed eliminando anche eventuali macchie. Essa è un'efficace terapia preventiva contro carie, gengiviti e parodontiti, ed aiuta a contrastare infiammazioni delle gengive ed ipersensibilità. Infine, una buona pulizia dei denti è un vero toccasana per chi soffre di alitosi.

La terapia si esegue in una sola seduta, della durata di 30 minuti - 1 ora circa, e non ha particolari controindicazioni, se si esclude un leggero fastidio postumo che si può percepire dopo la rimozione di placca e tartaro. I costi? Mediamente tra i 50 ed i 100 euro.

Per migliorare l'aspetto dei denti, è possibile anche procedere ad uno sbiancamento professionale, che richiede ulteriori sedute e l'applicazione di un tariffario specifico.

Il filo interdentale

Davvero utile per la pulizia dei denti è il filo interdentale, ideale alleato dello spazzolino per la rimozione dei residui più ostici. Il filo interdentale è un semplice nastro di plastica o nylon, da inserire tra i denti per raggiungere i residui normalmente preclusi a un normale spazzolino. Semplice da utilizzare, è commercializzato in rotoli e va tenuto generalmente tra le dita, ma può essere anche applicato a manici specifici a mò di spazzolino.

Molti specialisti consigliano di utilizzarlo prima della spazzolatura, per ottimizzare l'azione del fluoro contenuto nei dentifrici.

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com