Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Benessere ed estetica > Curare la pelle > Couperose: conoscerla e curarla

Couperose: conoscerla e curarla


La couperose: che cos'è?

La couperose (nota anche come rosacea nei suoi stadi avanzati) è una lesione cutanea che si manifesta principalmente sul volto, con la presenza di chiazze tendenti al rossastro. Le chiazze sono causate dalla dilatazione sottocutanea di alcuni capillari, che sfibrandosi formano una sorta di anestetico reticolo visibile a occhio nudo.

Le cause scatenanti della couperose

Gli esperti non sono concordi sulle cause scatenanti della couperose. È tuttavia possibile individuare alcuni fattori predisponenti, che concernono oltre alla sfera fisiologica anche l'ambito emozionale.

Mentre alcuni studiosi collegano la couperose a disfunzioni di tipo ormonale, altri preferiscono porre l'accento sulla predisposizione genetica. La debolezza vascolare è il fattore che più predispone a questa tipologia di lesione cutanea. Ma la fragilità capillare non è necessariamente la causa: alcune specifiche condizioni climatiche, con sbalzi frequenti tra caldo e freddo, possono stressare la microcircolazione locale alterandola sensibilmente. Ancora, è dimostrato che spesso la couperose si associa a disturbi gastro-intestinali, o all'assunzione frequente di alcolici.

La couperose può manifestarsi in modo più intenso in conseguenza a stress emotivo, con la liberazione di sostanze che inducono la vasodilatazione. Le cause psicologiche sono spesso studiate in relazione al profilo psicologico del paziente, studiando le corrispondenze tra la rosacea ed una personalità nevrotica, ansiosa e riservata, dominata da imbarazzo e senso di colpa.

I meccanismi biochimici alla base della couperose sono tuttavia ancora ignoti. A causa della difficile eziologia del disturbo, la diagnosi è di tipo clinico e richiede la conoscenza delle vicende cliniche pregresse del paziente.

Come si manifesta la couperose?

Molto diffusa tra le donne oltre i 30 anni di età, la couperose si può presentare in taluni casi anche tra gli uomini. Essa colpisce le pelli più sensibili e delicate, con sintomi facili da riconoscere sin dalle prime fasi.

All'inizio la couperose può manifestarsi con un calore diffuso sulle guance o sul viso associato a una sensazione di bruciore. Quando l'infiammazione compare con una certa frequenza, essa può causare la dilatazione permanente di alcuni capillari, generando antiestetici reticoli filiformi noti come teleangectasie.

Ulteriore complicazione della couperose è la rosacea (o acne rosacea), durante la quale possono comparire pustole o papule, con probabile interessamento oculare ed eventuale rinofima.

Come curare la couperose?

La couperose o rosacea si può curare o attenuare in diversi modi. Se poco accentuata può essere nascosta dal trucco, ma occuparsi del problema in modo approfondito è decisamente consigliato.

In dermatologia si cura la couperose sin dalle sue prime fasi, individuando i fattori scatenanti o a rischio e modificando (a seconda delle necessità) le abitudini di vita del paziente. Il dermatologo può suggerire prodotti specifici e non invasivi per la pelle, spingendo il paziente a rinunciare a cosmetici troppo aggressivi.

In parallelo, vanno individuati e curati eventuali disturbi all'apparato gastro-intestinale, o problemi nervosi e della sfera psicologica.

Tra le terapie più utilizzate c'è oggi la laserterapia, in grado di chiudere i vasi dilatati quando la dilatazione è oramai permanente. Dopo opportuni trattamenti la pelle va protetta con specifiche creme e non esposta al sole per un lungo periodo. Il metodo non ha particolari rischi ed è veloce, anche se andrebbe sostenuto da sporadiche sedute di mantenimento.

Trattamenti naturali per la couperose

Con i primi segnali di couperose è indispensabile consultare un medico per valutare il trattamento più adeguato. Oltre alla medicina allopatica, la fitoterapia e la naturopatia offrono rimedi preventivi e trattamenti molto indicati per la pelle couperosica. Anche in questo caso si raccomanda una visita specialistica per individuare i prodotti più indicati.

Chi sa di essere predisposto alla couperose può agire preventivamente con intregratori e sostanze naturali, rafforzando le difese immunitarie ed i capillari. Indicati in tal senso sono cibi, integratori e prodotti ricchi di flavonoidi e Vitamina C, la frutta fresca (su tutto, i mirtilli), oppure preparati a base di ippocastano e pungitopo (molto efficaci come vasodilatatori).

Per calmare il rossore della pelle ed il relativo prurito sono indicati alcuni olii vegetali, a base di borragine, ippocastano, rosa mosqueta e calendula.

Utili comportamenti preventivi sono anche l'utilizzo di acqua tiepida per lavare il viso, e di buone creme idratanti e protettive. Inoltre è preferibile evitare fumo ed alcool, assumendo molta acqua ed alimentndosi correttamente.

Per un'azione efficace che riguardi l'intera sfera psicosomatica, molti naturopati suggeriscono l'utilizzo dei fiori di Bach. Il rimedio più indicato per i couperosici è spesso mimulus, fiore che agisce sulla timidezza e l'estrema introversione, guidando chi lo assume verso l'acquisizione di maggiore forza interiore.

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com