Perdita capelli, cura capelli, benessere e molto altro ancora

Benessere ed estetica > Curare la pelle > La pelle secca

La pelle secca


La pelle secca è un problema molto diffuso, specie in inverno o quando aumentano i fattori di stress. Ma le cause che conducono alla secchezza cutanea possono essere molteplici, sia di natura endogena che esogena.

Generalmente la pelle secca presenta una serie di caratteristiche comuni, manifestandosi in modi similari indipendentemente dalle cause scatenanti. Chi soffre di pelle secca conosce bene la sensazione di "pelle che tira", in concomitanza con piccoli movimenti di mani, gambe, viso e così via. Sintomi molto comuni sono anche il prurito, ed una certa consistenza ruvida e più rugosa che la pelle tende ad assumere, oltre eventualmente ad arrossamenti, desquamazione e opacizzazione del colore della superficie cutanea.

Ma cosa vuol dire che la pelle è secca?

In molti casi secchezza è sinonimo di scarsa idratazione: ciò accade se lo strato corneo, quindi lo strato più in superficie della pelle, manifesta una presenza di contenuti idrolipidici inferiore alla norma, per cause che possono essere molteplici. Quando sono carenti sia acqua che lipidi si parla di secchezza cutanea, mentre nel caso di semplici carenze idriche si tratta soltanto di cute disidratata.

Questo ci consente di individuare diverse tipologie di pelli secche, a seconda anche dei fattori che condizionano la produzione sebacea.

Quanti "tipi" di pelle secca?

Esiste anzitutto una pelle secca "naturale" e fisiologica, legata all'età e quindi all'attività ghiandolare. Bambini ed anziani, ad esempio, presentano più facilmente pelle secca e poco idratata, a volte squamosa e rugosa.

Influenzano lo stato della pelle numerosi fattori esogeni, in primis la temperatura e le condizioni climatiche. Questo può accadere sia in estate, con un'esposizione prolungata al sole, che in inverno con le basse temperature, che alterano i valori idrolipidici della cute.

Può entrare in gioco anche la nostra storia personale, quindi la sfera professionale in cui operiamo: chi svolge un lavoro che "stressa" la pelle ha più possibilità di presentare pelle secca, ad esempio se viene a contatto con detergenti e sostanze chimiche aggressive.

Tra le cause vanno poi considerati i fattori endogeni: l'ereditarietà ad esempio, ma anche la presenza di specifiche patologie che causano, tra i sintomi, la secchezza della pelle. Sono da menzionare, infine, le cause iatrogene, ossia conseguenti all'utilizzo di farmaci specifici o di particolari terapie.

Tante cause, tanti tipi di pelle secca. Il caso più semplice, come accennato in precedenza, è la pelle disidratata, che manifesta carenze idriche.

C'è poi il caso opposto, ovvero la pelle alipidica, la cui produzione sebacea epidermica è inferiore alla norma, con tutte le conseguenze del caso: rughe, invecchiamento precoce, pori molto chiusi e assottigliamento del film idrolipidico che protegge lo strato corneo. Quando le carenze sono idrolipidiche i sintomi sono ancora più evidenti, naturali nel caso della terza età poichè con l'invecchiamento si rallenta il funzionamento di ghiandole sudoripare ed apocrine. Apparentemente ruvida e secca, la pelle asfittica è invece la conseguenza di una secrezione sebacea troppo alta, che inibisce l'assorbimento di ossigeno a causa dell'ispessimento cutaneo o dell'accumulo di scorie.

Prendersi cura della pelle

Per non ritrovarci con la pelle secca il miglior alleato è la prevenzione, ossia prenderci cura naturalmente e quotidianamente della nostra pelle. A partire dall'alimentazione. Scegliamo un'alimentazione varia, ricca di frutta e verdura (idratanti e ricchi di antiossidanti), di vitamine A, B e C ma anche di cibi che contengono acidi grassi essenziali, come gli omega 3, che si trovano nel pesce azzurro, nei crostacei, nei semi, nelle mandorle e nelle noci.

E beviamo molto, almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno, evitando preferibilmente gli alcolici ed il fumo. In caso di necessità possiamo assumere integratori vitaminici o di betacarotene, sempre dopo aver consultato il nostro medico di fiducia.

Le sane abitudini di vita sono di giovamento a tutto il corpo (e allo spirito)... Se lo stress, le condizioni ambientali o il nostro lavoro ci impongono ritmi frenetici, idratiamo la nostra pelle con prodotti specifici e non aggressivi. Usando anzitutto detergenti delicati, che non alterino il ph naturale della pelle, meglio se poco schiumogeni ed analcolici, in quantità sempre moderate.

Creme e prodotti per la pelle devono essere nutrienti, idratanti e protettivi, con proprietà umettanti quando la cute è molto disidratata. Se la pelle è molto secca e ruvida può essere utile un buon peeling per eliminare le cellule morte in superficie, dopo aver ben reidratato la pelle con acqua e prodotti nutrienti. Oppure un gommage, sempre delicato e superficiale.

Anche l'esposizione al sole richiede precauzioni: creme ad alta protezione, e dopo l'esposizione l'utilizzo di un doposole e di creme apposite.

Idee naturali per la pelle secca

Non mancano le alternative ai cosmetici per prendersi cura della pelle secca e poco idratata. Una su tutte? I prodotti fai da te, a base di ingredienti naturali accuratamente selezionati.I rimedi naturali hanno un fascino senza tempo, e si possono preparare in poche mosse. Detergono ed idratano la pelle il miele, l'olio d'oliva, lo yogurt bianco e alcuni latticini, il cetriolo, il succo di melone, l'olio di cocco o l'olio di argan, utilizzabili per creare maschere idratanti di sicuro effetto ed economiche.

Pelle secca e cure alternative

Il mondo delle terapie alternative ha molto da dire sulla pelle secca. Chi conosce ed utilizza i fiori di Bach può scegliere il n°23, Olive, da assumere per via orale. Olive lavora sulla mancanza d'interesse, il senso di stanchezza e di stress che ci fa sentire "esauriti", privi di forze. Per la pelle secca si utilizza anche Mimulus, Crab Apple oppure pomate specifiche sempre a base di fiori di Bach (ad esempio la "rescue cream").

In aromaterapia, invece, si ricorre ad oli essenziali come lo ylang ylang, il neroli, la lavanda e la camomilla.

Indispensabile, prima di acquistare uno o più fiori di Bach o un prodotto specifico, chiedere consiglio ad un bravo naturopata, che saprà inquadrare la nostra situazione suggerendoci i rimedi più indicati.

 








prodotti capelli donna Guida capelli

Info Salustore

Salustore è un marchio di Orange s.r.l:
Via G. Matteotti 21
24050 Grassobbio (BG)
Tel: +39 035 525622
P.IVA: 02934580164
www.salustore.com